Fabbro Verona consiglia: Come forzare l’ingresso di casa

Può succedere all'improvviso che una folata di vento più forte riesca a chiudere la porta mentre noi siamo fuori e senza chiavi per poterla riaprire.

Oppure prese dalla fretta, uscendo, chiudiamo la porta dimenticandoci le chiavi dentro l'appartamento.

forzare porta di casa verona
forzare porta di casa verona

Oppure abbiamo subito un furto, la borsa ci è stata sottratta e dentro avevamo il mazzo con tutte le chiavi, anche quella della porta d'ingresso...

In tutte queste possibili situazioni: cosa fare per poter aprire la porta e rientrare in casa?

Noi consigliamo sempre di richiedere l'intervento di un professionista dato che non siete professionisti nel settore e potreste solo perdere tempo in vani tentativi e, peggio ancora, potreste danneggiare la serratura rendendo più difficoltosa l'apertura da parte di un tecnico qualificato.

Se, comunque, volete provare autonomamente....ecco alcuni metodi:

  • utilizzare una chiave a urto: non è facilmente reperibile, ma si può trovare online o da qualche ferramenta ben fornito, la chiave a urto è la soluzione più economica da utilizzare. E' una chiave che entra in qualsiasi serratura e è definita “a urto” perché come ultimo passaggio, per far scattare l'ultimo perno, occorre colpirla con forza e quando scatta l'ultimo cilindretto basta girare velocemente la chiave. Il tempismo è fondamentale, quindi per eseguire tutte le fasi correttamente potrà servirvi qualche tentativo.
  • usare un kit da scasso: il kit viene venduto solo a fabbri serraturisti accreditati e l'abilità nel suo utilizzo richiede molta pratica e pazienza. E' comunque possibile ricreare strumenti simili utilizzando materiali facilmente reperibili come: graffette, per le serrature deboli, oppure forcine, pinzette e fil di ferro, in caso di serrature più robuste.
  • sfruttare una chiave a brugola (o chiave di Allen): questa metodologia viene utilizzata in caso sia rimasta chiusa una porta interna, una di quelle che hanno la maniglia con un piccolo foro al centro. Inserire nel foro la parte lunga della brugola, ruotarla fino a sentire un “clic” e la serratura dovrebbe aprirsi.
  • usare una carta di credito: questo metodo non funziona sulle porte moderne, ma può tornare utile in caso di porte più datate. Dopo esservi assicurati di utilizzare una carta laminata che può essere anche danneggiata o distrutta (quindi usate una gift card più che una carta di credito vera e propria), falla scorrere tra l'infisso e la parte della porta che si chiude (poco sopra la zona in cui la serratura si inserisce nell'infisso). Tira la carta verso di te mentre giri la maniglia, il tutto con lentezza ma fermezza. Dovrebbe aprirsi.
  • ricorrere alla forza bruta: sfondare la porta è il metodo sicuramente più pericoloso e danneggia gravemente la porta e la sua struttura, quindi va utilizzata questa alternativa solo in caso di forte emergenza e quando non si ha il tempo per attuare un altro metodo o attendere l'intervento di un fabbro o i vigili del fuoco. Non cercare di sfondare la porta colpendola con la spalle, rischieresti di slogarla; dai invece dei calci alla maniglia usando tutta la pianta del piede.

Come detto precedentemente, onde evitare inutili perdite di tempo e spese eccessive, consigliamo sempre di rivolgersi a personale esperto. L'intervento di un fabbro esperto serraturista vi garantirà un lavoro rapido, professionale e dai costi inferiori.