Quanto costa la Sostituzione del pannello alla porta blindata

Sostituzione pannello porta blindata a Verona, quanto costa?

La porta blindata da esterno rappresenta uno degli elementi fondamentali per il decoro e il generale design della propria casa. Questo elemento possiede una duplice funzione che è riferibile sia all’estetica della propria abitazione, che parte dal portone blindato per procedere con l’interno, che alla protezione che tale pannello offre alla porta blindata contro vari effetti negativi come gli agenti atmosferici e l’usura del tempo. L’applicazione del panello è utile anche per aumentare il comfort acustico offerto dalla porta. Ecco perché è interessante scoprire quali siano le variabili in gioco nell’applicazione di questo pannello per poter effettivamente constatare quali siano le sue potenzialità e i prezzi da sostenere per averlo.

sostituzione pannelo porta blindata verona
sostituzione pannelo porta blindata verona

Tipi di pannello e come sceglierlo

Il mercato è ricco di innumerevoli risorse e combinazioni molto intriganti che possono impreziosire qualsiasi tipo di porta blindata. Per scegliere il pannello più adeguato occorre conoscere i vari rivestimenti in commercio e individuare quale materiale e quale design si affianca con maggior gusto alle proprie esigenze e all’arredamento interno della casa. Per poter scegliere un pannello porta adeguato bisogna soddisfare sostanzialmente quattro fattori fondamentali. Il primo di questi riguarda appunto lo stile della casa nel quale il pannello porta deve inserirsi senza grandi stravolgimenti. In secondo luogo occorre scegliere un pannello per porta blindata che si rispetti deve poter garantire un maggior isolamento sia termico che di trasmittanza.

L’isolamento termico rappresenta una variabile che esprime le sue implicazioni, sopratutto economiche, nel lungo periodo. Avere una porta che, grazie anche ad un pannello esterno di qualità, offre un isolamento termico molto importante, significa attuare un risparmio energetico per quello che riguarda il riscaldamento della casa interna per molti anni. Ecco perché è innegabile il grande valore che deriva dalla scelta di una porta a bassa trasmittanza. La trasmittanza infatti è la trasmissione del calore calcolata per metro quadro. Il terzo fattore che si può citare riguarda, poi, l’isolamento acustico per poi concludere con la manutenzione richiesta dal pannello che come è ovvio credere ed esigere dev’essere la meno impegnativa possibile.

In tanti casi i pannelli montati sono in Okoumè pantografati e necessitano di una manutenzione regolare in quanto sono perennemente esposti all’azione corrosiva della pioggia e alla luce intensa del sole. Tale manutenzione dev’essere messa in conto con un ritmo di almeno 6 mesi.
I pannelli in alluminio sono fabbricati con uno spessore di almeno 14 millimetri e presentano una struttura a strati. L’interno del pannello è infatti realizzalo con uno strato in mdf indrofugo o polistirene al quale vengono aggiunte due facce di alluminio. Il costo di questi elementi è leggermente più alto in quanto questi prodotti rappresentano il top della categoria. I pannelli porta di questo tipo vengono utilizzati, infatti, per abitazioni situate in zone residenziali.

Sono questi i pannelli che presentano una personalizzazione maggiore e una maggiore scelta nel tipo di decorazione. Ciò nonostante, gli elementi per l’acquisto di un pannello porta sono molteplici: la pioggia, l’umidità, il calore, il gelo e i raggi del sole. Per questi motivi si potrebbe optare per un modello in metallo o soluzioni in acciaio inox oltre all’alluminio. Questi metalli assicurano una tenuta molto più duratura.

Quanto costa sostituire un pannello porta da esterno

Per avere una panoramica completa si può partire da un rivestimento in laminato liscio proposto in colori standard. Essendo il base gamma questo pannello presenta un costo di appena 70 euro. Procedendo nelle soluzioni disponibili è possibile optare per un rivestimento con colori moderni, più duraturi e di maggior pregio. In questo caso si supera rapidamente la soglia dei 100 euro. Se si opta per un panello pantografato Okoumè di misura standard da esterno, la base di partenza è, invece, di 380 euro.

Questi pannelli presentano lavorazioni di maggior rilevanza estetica e prestazionale e per questo presentano un prezzo leggermente più alto. Per un pannello pantografato in mdf con una lavorazione laccato ral il costo è il medesimo. Un pannello pantografato Okoumè di dimensioni maggiori ha un prezzo di partenza di 570 euro mentre la lavorazione impiallaciata in rovere o frassino costa 580 euro. I pannelli, invece, in alluminio pantografato da esterno hanno un costo di quasi 700 euro per arrivare ai rivestimenti in alluminio pantografato fuori misure standard con un costo di oltre 1000 euro. Il pvc, invece, abbatte di molto il costo del pannello essendo commercializzato intorno ai 550 euro.